Translate ...

domenica 27 aprile 2014

"Festa delle Rose" : XII Edizione a Venaria Reale


Il 17 e 18 maggio la XII Edizione della "Festa delle Rose" - la più importante manifestazione della Città di Venaria Reale - l'evento fieristico dedicato alle rose e alle arti floreali.
Nella spettacolare cornice del centro Storico, una vasta gamma di espositori florovivaistici di qualità esporranno rose, alberi e arbusti per giardino, piante annuali, pregiate varietà di orchidee e molte altre categorie: piante aromatiche officinali, piante cactacee e succulente, agrumi, piante da frutta. 
Sarà presente un'area enogastronomica (ricca dei prodotti tipici del territorio) ed anche quelle dedicate all'artigianato artistico locale e all'oggettistica a tema. 


Nell'ambito della “Festa delle Rose” (sempre nel centro storico della Città di Venaria Reale) si terrà la II edizione dell’Estemporanea di pittura "Sotto il cielo di Venaria" con tema: "SCORCI & ROSE".
Due giorni di immersione in un mondo di profumi e colori, con un intenso programma di attività culturali. 
La Festa delle Rose, è organizzata dall’Amministrazione Comunale di Venaria e dalla Fondazione Via Maestra con la collaborazione della Reggia di Venaria Reale e del Parco la Mandria.

RIFERIMENTI DA:
http://www.festadellerose.it/#!programma-eventi

sabato 26 aprile 2014

"Altri luoghi ..." - Barcellona

Una storia che parte dal III secolo a.c. (la leggenda riporta che fu fondata dal cartaginese Hamil Barca, padre di Annibale); uno dei più importanti centri della cultura Catalana; il genio assoluto di Gaudì. 
Barcellona è una di quelle città che, per quante volte si possa visitare, riesce sempre a stupire.

video

"Semana Santa" (Settimana Santa): 
è il periodo che va dalla domenica delle Palme al sabato Santo. E' caratterizzato da numerose "processioni", dove le diverse "confraternite" trasportano enormi statue della Madonna e del Cristo (solitamente precedute da figuranti), percorrendo le vie del centro (ciutat vella) fino a raggiungere la Cattedrale (Catedral) nella zona del Barrio Gòtico. Al di là dell'aspetto religioso, queste processioni sono eventi davvero suggestivi, anche per la presenza di bande musicali che ne sottolineano la drammaticità).

"Sagrada Famìlia"
I lavori iniziarono nel 1882 ed il progetto fu affidato all'architetto Francisco de Paula del Villar y Lozano, che inizio l'opera in stile neogotico. Ma nel 1883, quando Antoni Gaudí subentrò come progettista, la ridisegnò completamente.
Gaudí lavorò al progetto per oltre 40 anni, dedicando completamente a questa impresa gli ultimi 15 anni della propria vita. Resosi probabilmente conto che la costruzione della chiesa avrebbe comportato decenni dopo la sua morte, piuttosto che esaurire le risorse impostando tutto il gigantesco perimetro, l’architetto catalano preferì completare alcune sezioni dell’edificio in altezza (specie nell’abside), come per lasciare ai suoi successori una testimonianza precisa dell’idea originale.
Finanziata grazie alle offerte dei fedeli, la costruzione avanza a ritmi lentissimi, a causa dei costi elevati (oltre che della difficoltà del progetto). Si stima che i lavori possano terminare entro il 2030.

sabato 12 aprile 2014

Kandisky a Vercelli. "L'artista come sciamano"


Fino al 6 luglio, all’Arca di San Marco di Vercelli, la mostra - curata da Eugenia Petrova - che illustra il complesso percorso interiore che lo porterà a scegliere il linguaggio astratto. 
Questa scelta è illustrata dallo stesso Kandisky nel testo pubblicato nel 1911 "Lo Spirituale nell'Arte", in cui sostiene che ''tramite il colore, la forma, la loro combinazione e il ritmo della composizione è possibile esprimere gli stati d'animo e le emozioni provocati sia dal mondo esterno che dai moti profondi dello spirito umano''. 
Le opere esposte (provenienti dalle prestigiose collezioni dell'Ermitage di San Pietroburgo) appartengono prevalentemente agli anni che Kandinsky trascorse fra Monaco e la Russia (tra il 1901 e il 1922) in cui abbandonò per sempre la Russia sovietica per accettare l’incarico offertogli da Walter Gropius di dividere con Paul Klee l’insegnamento al Bauhaus.


Fondamentale per la sua formazione - sostiene la curatrice - è il periodo trascorso in Vologda (in Siberia) dove da etnologo approfondisce la vita, gli usi e l'economia dei "sirieni" (una piccola etnia) cui dedica alcuni articoli scientifici. In questi luoghi Kandinsky incontra anche le antiche ritualità sciamaniche, dalla cui profonda spiritualità viene fortemente colpito.
Un'esperienza che comunque si inserisce perfettamente nella corrente culturale predominante in Russia nel corso dell''800, volta a ricercare le proprie radici nella cultura primitiva e folclorica del mondo contadino.
La profonda convinzione di Kandinsky che sia nella vita che nell'arte l'anima e lo spirituale debbano dominare sulla vita materiale forma dunque la sua percezione del mondo, come testimoniano appunto i capolavori allestiti all'Arca.

RIFERIMENTI DA: 
http://www.arte.it/calendario-arte/vercelli/mostra-wassily-kandinsky-l-artista-come-sciamano-7116

sabato 5 aprile 2014

A Verona, Vinitaly 2014


Al via la 48° edizione del Vinitaly, a Verona dal 6 al 9 aprile.
Il più importante salone mondiale dedicato al vino e ai distillati con oltre 4.100 espositori presenti su una superficie di 100mila metri quadrati, si conferma il punto di riferimento più dinamico e qualificato per la promozione commerciale e culturale di questi prodotti sui mercati globali. 
Novità assolute di quest’anno, nel segno di una crescente internazionalizzazione e una particolare attenzione al panorama delle produzioni biologiche, sono Vininternational, International Buyers' Lounge e Vinitalybio. Quest'ultimo - salone specializzato riservato ai vini biologici certificati - ha l'intento di valorizzare le produzioni enologiche che seguono le norme del regolamento UE e di rispondere a una precisa domanda del mercato, in particolare dai Paesi del Nord Europa, dell'America del Nord e dell'Estremo Oriente. 
Anche in questa edizione troviamo le degustazioni guidate
Nel padiglione Vininternational, una degustazione della "Vinitaly International Academy" con Ian D'Agata, una della rivista Winestate sui vini australiani e una dal prestigioso gruppo Iwsc; insieme alle altre degustazioni aziendali, porteranno il focus su molti vini francesi, oltre che australiani, sudafricani, di Nuova Zelanda, Azerbaijan, Ucraina, Spagna, Cile, Argentina. 
Confermato "Tasting Ex…Press", il giro del mondo attraverso la degustazione dei migliori vini scelti da Gambero Rosso, Ais, Civiltà del bere, Euposia, Decanter, Der Winzer e Vince Magazine. Confermata la degustazione dei "Tre Bicchieri" del Gambero Rosso, mentre novità assoluta è "Young&Young", evento che vede i giornalisti Paolo Massobrio e Marco Gatti, guidare tre sessioni di degustazione con quattro giovani produttori e una platea di wine blogger che twittano in tempo reale le proprie impressioni. 


In contemporanea, come ogni anno, si svolgono Sol&Agrifood ed Enolitech, i due saloni che completano l’offerta di Vinitaly con l’eccellenza del food e delle tecnologie per la viticoltura, l’enologia e l’olivicoltura made in Italy. 
Dedicati ai buyer stranieri gli incontri b2b con le aziende più export oriented e gli appuntamenti di "Find the fake" per imparare a riconoscere gli oli extravergine di qualità. Nell’Agorà e negli stand appuntamenti alla scoperta delle proposte alimentari più curiose. Nell’Isola sensoriale la degustazione di caffè più grande del mondo.
In tutto tre manifestazioni per una vetrina internazionale unica che fa dell’agroalimentare di qualità il proprio punto di forza: un comparto che vede l’export italiano protagonista con 33 miliardi di euro nel 2013, di cui 5 totalizzati dalla filiera vinicola e 1,3 da quella olearia.

RIFERIMENTI DA:
http://www.vinitaly.com/
http://www.solagrifood.com/