Translate ...

sabato 31 dicembre 2011

2011: qualcosa è cambiato


Partecipazione
Rete
Unione
 
Cerchiamo di non perderlo ...

venerdì 30 dicembre 2011

My Way


30 dicembre 1968, Frank Sinatra incide quella che diventerà una delle canzoni più famose di tutti i tempi: My Way.
Scritta in francese da Claude Francois con il titolo "Comme d'habitude", viene successivamente "rivisitata" da Paul Anka (che ne ha anche acquistato i diritti di pubblicazione). 
La versione in inglese non è però un adattamento, ma un testo a sé stante: un uomo traccia un bilancio della sua vita (probabilmente al termine) e non ha molti rimpianti perché ha sempre vissuto "a suo modo". 

mercoledì 28 dicembre 2011

Crollo positivo


          Esito positivo dell'asta dei BOT di oggi.  Spread in calo.
Il Tesoro ha collocato 9 miliardi di euro di BOT a 6 mesi con un rendimento del 3,251% - dimezzato rispetto al 6,504% precedente - e 1,73 miliardi di euro di Ctz a 24 mesi, dove il rendimento è sceso al 4,853% rispetto al 7,814% dell'asta di novembre.
Come dicono i tecnici "la curva dei tassi è inclinata positivamente"
Domani ci sarà l'asta dei Btp a 3, 5, 10 anni.

martedì 27 dicembre 2011

Esempi

I castori si tengono "per mano" per non farsi trascinare via dalla corrente. Istintivamente seguono il vecchio motto "l'unione fa la forza".
E noi, siamo capaci di capire una cosa tanto semplice quanto importante?

lunedì 26 dicembre 2011

Saldi ... inglesi


Londra, Oxford Street: è il Boxing Day, ossia l'inizio della stagione dei saldi. 
In origine questi "box" erano contenitori di coccio nei quali le famiglie più povere raccoglievano i risparmi durante l'anno. In prossimità delle feste natalizie venivano rotti ed i risparmi utilizzati per l'acquisto dei regali.
Secondo un'altra tradizione (sempre anglosassone) il 26 dicembre era il giorno in cui i commercianti dispensavano regalie ai propri dipendenti.
In Italia dovrebbero iniziare, ufficialmente, tra una decina di giorni ...


Ti potrebbe interessare:

venerdì 23 dicembre 2011

Fenomeno 2011

Il settimanale Panorama dedica la cover a Twitter, che in Italia, nell'ultimo anno, ha raddoppiato gli utenti. Tutto in max 140 caratteri!

TI POTREBBE INTERESSARE:
http://blog.panorama.it/italia/2011/12/22/e-panorama-divenne-fenomeno-di-twitter/

martedì 20 dicembre 2011

Aggiungi un posto a Tavola... anzi due

Si, bisognerà aggiungere due posti, nella "Tavola periodica degli elementi": arrivano Flerovio e Livermorio (nomi un po gotici che ricordano antiche leggende medioevali).
Sono due elementi artificiali (cioè sono ottenuti facendo scontrare altri elementi in un acceleratore) sono molto pesanti, molto instabili, con una vita molto breve, ma non hanno nessuna utilità pratica.
Tra cinque mesi saranno ammessi ufficialmente alla "Tavola periodica".

TI POTREBBE' INTERESSARE:
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/11_dicembre_20/due-nuovi-elementi-campanelli_d407cf02-2aea-11e1-b7ec-2e901a360d49.shtml

lunedì 19 dicembre 2011

Italo Svevo




Il 19 dicembre 1861 nasce a Trieste Aron Hector Schmitz.
In seguito deciderà di cambiare il suo nome, di chiamarsi "Italo" per dichiararsi "italiano", "Svevo" per mostrare la sua origine tedesca.
Creatore del romanzo d'avanguardia, è forse il romanziere italiano più europeo del nostro Novecento, ma il riconoscimento della sua opera è giunto tardivamente.
Nell'articolo "Presentazione di Italo Svevo" del 1926, Eugenio Montale scrive:
"Nasce così il romanzo moderno secondo la via additata a noi dai grandi modelli stranieri: il romanzo da accettarsi non per questo o per quel frammento, ma da accogliersi come organismo, in funzione di vita e di umanità; il libro fatto di parole dette da uomo a uomo e nelle quali la nostra vita di tutti i giorni possa riconoscersi con immediata rispondenza (...)"


DA: "LA NOVELLA DEL BUON VECCHIO E DELLA BELLA FANCIULLA"  di Italo Svevo. 
"Una vettura tramviaria correva sul lungo viale di Sant’Andrea. La conduttrice, una bella fanciulla ventenne, teneva l’occhio bruno fisso sulla via larga, polverosa, piena di sole, e si compiaceva di far andare a precipizio il carrozzone cosicché agli scambi le ruote stridevano e la cassa della vettura carica di gente sobbalzava. Il viale era deserto. Tuttavia la giovinetta procedeva picchiando continuamente col piedino nervoso la leva azionante il campanello d’allarme. Lo faceva non per prudenza, ma perché essa era tanto infantile che riusciva a convertire il lavoro in un giuoco, e le piaceva di correre cosí e di far rumore con quella macchinetta ingegnosa. Tutti i bambini amano di gridare quando corrono. Era vestita di cenci colorati. Causa la sua grande bellezza sembrava travestita. Una giubba rossa sbiadita le lasciava libero il collo, poderoso in confronto della faccina un po’ patita, e libera l’incavatura precisa che avvia dalla spalla alla delicatezza del petto. Il gonnellino azzurro era troppo breve, forse perché nel terzo anno di guerra mancavano le stoffe. Il piedino sembrava nudo in uno scarpino di panno e il berretto azzurro le schiacciava dei riccioli neri non molto lunghi. Guardando la sola sua testa si sarebbe potuta credere un maschietto se già l’attitudine di quella sola parte non avesse tradito civetteria e vanità. 

Sulla piattaforma, intorno alla bella operaia, c’era tanta gente che la manovra del freno era appena possibile. Vi si trovava anche il nostro vecchio. Egli doveva arcuarsi a qualche piú violento sobbalzo della vettura per non venir gettato addosso alla conduttrice. Era vestito con grande accuratezza, ma anche con la serietà conforme alla sua età. Veramente una figurina signorile e gradevole. Ben pasciuto in mezzo a tanta gente pallida e anemica, non rappresentava per questa ancora un’offesa perché non era né troppo grasso né troppo fiorente. Dal colore dei suoi capelli e dei suoi baffetti corti gli si sarebbero dati 60 anni di età o giú di lí. Non trapelava in lui alcuno sforzo di apparire piú giovane. Gli anni possono impedire l’amore ed egli da molti anni non aveva pensato a quello, ma favoriscono gli affari ed egli portava i suoi anni con superbia, e, se cosí si può dire, giovanilmente."

domenica 18 dicembre 2011

Tempi duri

Tempi duri per Putin: a migliaia in piazza oggi chiedono - ancora una volta - che se ne vada a casa.
"Migliaia di persone hanno partecipato ad una manifestazione, organizzata dal Partito Comunista Russo, per contestare i risultati delle elezioni. Tra le 3.000 e le 5.000 persone - secondo testimoni e indicazioni di stampa - hanno partecipato alla protesta, autorizzata dalle autorita', in Piazza del Maneggio, vicino al Cremlino."
Che certe amicizie non portino bene!


Il corsivo è tratto da: ANSA.IT - TOP NEWS 

sabato 17 dicembre 2011

Travolgente "Italialand"


Straordinaria puntata di  Italialand, ieri sera, Un Maurizio Crozza in "stato di grazia".
Nel Medioevo c'erano i giullari , oggi ci sono i comici (ed in questi casi dentro la parola "comico" c'è un mondo) a spiattellare, con ironia ed un po di sarcasmo, i fatti e la realtà della situazione. 
Non che non ce ne fossimo accorti (il contesto è tale che è difficile non accorgersi che "siamo nei guai" e che c'è qualcuno che ha delle responsabilità ben precise di questi guai) ma "sentirlo" in questi termini e soprattutto con tanta condivisione, bèh è un'altra cosa. 
C'è stata una "parola" per tutti: caste, lobbies, chiesa, politici, imprenditori, economisti; non si è salvato nessuno.  
E' proprio il caso di dirlo: conoscenza e consapevolezza fanno miracoli!

mercoledì 14 dicembre 2011

Chiarezza

"Mentana si è dimesso da direttore del Tg di La7". La notizia è rimbalzata per tutto il pomeriggio.
Poi i ragguagli: non avendo voluto leggere un comunicato sindacale del Comitato di Redazione (di solidarietà allo sciopero dei poligrafici), ha appreso di essere stato denunciato alla magistratura ordinaria dal CdR e dall'Associazione Stampa Romana. 
I commenti - come è ovvio - sono andati in tutte le direzioni ed obiettivamente la coincidenza che si fosse appena liberato un posto di direttore al Tg1, era troppo bella per non malignarci su. 
Finalmente arrivano le 20.00 ed inizia il Tg: Mentana (molto serio e un po meno a suo agio del solito) spiega - all'inizio, durante e sul finire - le ragioni delle dimissioni. 
Con frasi come: "non si può continuare a lavorare con chi ti ha denunciato", "o ci sarà un chiarimento esaustivo che possa dissipare il terreno da tutto questo o ovviamente non avrò ragione di restare" e soprattutto con "se lavorerò in un altro Tg non sarà il Tg1, ma probabilmente una scelta come quella di Santoro", ha dissipato i dubbi e soprattutto le malignità.
E' vero però che il discorso è molto più ampio (può un direttore rifiutarsi di leggere un comunicato sindacale?) e che abbiamo sentito una sola campana.  Domani avremo più notizie e si dipaneranno alcune nebbie. 
Resta il fatto che Mentana non poteva essere più chiaro. E di questi tempi non è poco.

lunedì 12 dicembre 2011

Privilegi e coraggio


Rigore, sviluppo, equità. Queste le tre parole ribadite più volte da Mario Monti e divenute una sorta di incipit  della sua manovra.  Tempi troppo brevi e situazione troppo grave: che sarebbero stati sacrifici (per i soliti noti) si era capito. 
Ma l'idea (già da tempo "infidamente" insinuatasi in alcuni) che questa crisi potesse diventare un'occasione per il cambiamento di un sistema che ha svilito merito ed onestà, premiando servilismo e adulazione, bèh, quest'idea ha rotto gli argini.  
Ma non è così semplice far "contribuire" anche le varie "caste" ed iniziare a scalfire finalmente vecchi e nuovi privilegi: chi li ha serra i ranghi (le parole responsabilità, esempio, sacrificio, non credo siano nel loro vocabolario). 
E mentre i parlamentari rivendicano la loro autonomia nella gestione dei trattamenti economici e la chiesa fa intravedere una blanda possibilità di "discussione" sull'Ici, il tempo scorre e chi ha bisogno di "fare cassa" adesso, di tempo non ne ha.
Se è vero che i provvedimenti della manovra devono obbligatoriamente ottenere l'approvazione in Parlamento (cioè dai nostri deputati e senatori...) è altrettanto vero che un po di coraggio in più - nei confronti di coloro che in questi anni hanno sguazzato nei privilegi -  non guasterebbe.

martedì 6 dicembre 2011

Una "nuova" concertazione


Nel corso della presentazione della manovra, Monti ha parlato - riferendosi a provvedimenti ancora da attuare - di un "libro verde" (verde ?!) che sarà  pubblicato online, per il quale ci saranno 30 giorni di tempo per la pubblica consultazione e quindi le risposte del Governo.
Stiamo parlando di confronto tra le parti sociali, di "concertazione" su internet: la "Rete" come trasparenza, raffronto e dibattito.  
E' un qual'cosa di inaspettato, ma speriamo significativo.  


TI POTREBBE INTERESSARE: WEBMASTERPOINT.ORG

lunedì 5 dicembre 2011

Sorpresi dalla Manovra

Oggi è stato un susseguirsi di ipotesi, teorie, congetture, presunte anticipazioni. 
Ed invece il Prof. Monti - con la sua squadra - ha spiazzato tutti: un comunicato (di Palazzo Chigi) ha smentito le indiscrezioni che circolavano, rinviando l'illustrazione della manovra alla conferenza stampa che si sarebbe tenuta alla fine del CdM. 
La conferenza c'è stata (sentirli parlare mi ha ricordato tanto i seminari all'Università, quando ti rendi conto che il Prof. che ascolti è uno che sa veramente di cosa sta parlando!); e che conferenza: tutto si potrà dire, tranne che non siano stati chiari.  
Ha confermato la gravità della situazione ed il fatto che i sacrifici da fare ci saranno (e a livello personale ha  deciso di rinunciare al suo stipendio); ma anche che della condizione in cui siamo non possiamo incolpare l'Europa (chissà a cosa si riferiva!). Ed ha ribadito che a questa manovra seguiranno una serie di provvedimenti che però necessitano di maggiori approfondimenti. 
Via, via ha dato la parola ai vari Ministri per illustrare alcuni dettagli. Per dirne alcuni: niente aumento Irpef, ma ritorno dell'Ici (Imu), tassazione delle rendite finanziarie, superbollo auto di lusso, tassa su barche/elicotteri/aerei. Toccate le Province (ma non abolite) e tracciabilità a 1.000 €.; poi la vera parte "lacrime e sangue", quella sulle pensioni. 
Domani troveremo "tutti i dettagli della manovra" un po dovunque. E sarà il caso di leggerli attentamente! 

TI PUO' ANCHE INTERESSARE: Ansa.it

domenica 4 dicembre 2011

Efa: the winner is ...



"Melancholia" di Lars Von Trier vince l'European Film Awards - l'Oscar europeo - come miglior film (oltre a quelli per la miglior fotografia e scenografia). 
Per i migliori Attori, i premi sono andati a Colin Firth per "Il discorso del Re" (che si è aggiudicato anche il premio del pubblico) e a Tilda Swinton per "We need to talk about Kevin".

ANSA.IT
http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/spettacolo/2011/12/03/visualizza_new.html_10259114.html

sabato 3 dicembre 2011

Inibizioni


"La Rai nel giorno dell'Aids .... i conduttori e le redazioni dei programmi coinvolti nell'iniziativa, mercoledì scorso, hanno ricevuto un’email che lasciava adito a pochi dubbi: «Carissimi, segnalo che nelle ultime ore il ministero ha ribadito che in nessun intervento deve essere nominato esplicitamente il profilattico; bisogna limitarsi al concetto generico di prevenzione nei comportamenti sessuali e alla necessità di sottoporsi al test Hiv in caso di potenziale rischio. Se potete, sottolineate questo concetto».

Credevo fosse uno scherzo, una "bufala"; poi ho pensato: "incredibile"! E mi sono accorta quanto, ultimamente, questa parola sia inflazionata.  Ma è la parola giusta. Certo si possono usare dei sinonimi, ma alla fine come può essere che un fatto del genere si sia realmente verificato?  
"... L’ufficio stampa in serata precisa: «Non ci risulta che siano partite mail con queste indicazioni ».." ma pare che alla conferenza di presentazione parole come "Preservativo" non se ne siano sentite!   
Una indefinibile regressione nella comunicazione. Forse qualcuno non ha ancora capito che siamo già nel III millennio!


Il "corsivo" è tratto DA: CORRIERE DELLA SERA - Politica
http://www.corriere.it/politica/11_dicembre_02/rai_aids_meli_76a28ff0-1cad-11e1-9ee3-e669839fd24d.shtml

giovedì 1 dicembre 2011

Autorevolezza



"Il presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, 86 anni, ha dimostrato negli ultimi dodici mesi una sorprendente velocità nel rimanere collegato alla realtà, in una parola, "wired".  Con questa motivazione Wired Italia lo designa "Uomo dell'anno", dedicandogli la copertina in edicola il 2 dicembre....
.... Un 86enne capace come nessun altro di tenere le fila, di tenere collegati Italia e Mondo, dura realtà e speranza possibile, sacrificio e risorgimento. Tentando a metà novembre una soluzione di uscita dal delirio nel quale il Paese aveva navigato per un anno intero."

TRATTO DA: ANSA.IT -  Photostory Primopiano > News
http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/primopiano/2011/12/01/visualizza_new.html_11239338.html?idPhoto=1

mercoledì 30 novembre 2011

Dracula 3D


Al Noir in Festival di Courmayeur (in programma dal 6 all'11 dicembre) Dario Argento presenterà 30 minuti del suo nuovo film "Dracula 3D", tratto dal romanzo di Bram Stoker.   
Atmosfere gotiche per la storia del conte che rappresenta l'archetipo delle paure più recondite dell'essere umano, ma anche il fascino dell'imperscrutabile. Un personaggio che - con il tempo, il cinema e le mode - è riuscito anche ad evolversi.   
Chissà se il regista resterà fedele allo spirito del romanzo e svelerà quel tormento e quella solitudine che caratterizzano il più famoso vampiro in circolazione? 



TI POTREBBE INTERESSARE: ANSA
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/spettacolo/2011/11/30/visualizza_new.html_12041027.html

martedì 29 novembre 2011

Giovani d'oggi ...

Un rapporto dell'associazione OpenPolis ci informa che l'età media del Governo Monti è di 64 anni, cioè il più "vecchio" nella storia della Repubblica e dell'Europa dei 27. 
Rileva inoltre che la presenza delle donne nell'esecutivo è poco più del 16%.
Qui di seguito il rapporto finale di OpenPolis  http://dossier.openpolis.it/tecnoprofessori/report.pdf


da "IL FATTO QUOTIDIANO" DEL 28 novembre 2011:

Separazioni

Christian Bale dice addio a Batmanh! Lo ha dichiarato lo stesso attore al termine delle riprese di "The Dark Knight Rise".  
Che peccato, Christian Bale (oltre ad essere un tipo obiettivamente intrigante), ha dato vita ad un Batman estremamente convincente ed efficace.

TI POTREBBE INTERESSARE: ONLINE-NEWS
http://www.online-news.it/2011/11/28/christian-bale-dice-addio-a-batman/

lunedì 28 novembre 2011

Ipotesi

Governo Monti: le misure anti-crisi sono alle porte; anche i viceministri sono alle porte. Ma entrambe sono avvolte nella nebbia.
Soprattutto sulle prime, però, ci sono molte "ipotesi": nuovi aumenti dell'IVA, più imposte sulla casa ed adeguamento delle rendite catastali, blocco dell'adeguamento delle pensioni, niente "patrimoniale", etc.
Riuscirà il Governo a rispettare quelle tre parole (rigore, sviluppo ed equità), pronunciate all'inizio del suo mandato da Monti?   In settimana dovremmo avere sviluppi.

TI POTREBBE INTERESSARE: CORRIERE DELLA SERA
http://www.corriere.it/economia/11_novembre_27/pensioni-piano-governo_cc8fd302-18dc-11e1-be06-06f00295b4d4.shtml

domenica 27 novembre 2011

Dietro le quinte....

Le illusioni aiutano, a volte, ma tendenzialmente sono pericolose: fanno "abbassare la guardia". 
E questo non è certo il momento con la crisi che continua la sua corsa, la minaccia di recessione ed un sistema paese che fa acqua da tutte le parti.
Ecco, se qualcuno (complice l'euforia del momento) aveva pensato che Berlusconi avrebbe effettivamente fatto un passo indietro, bèh, si era illuso!  Anzi, non solo lui si sente già in campagna elettorale, ma addirittura ammette candidamente (spudoratamente!) "lavorerò dietro le quinte". 
Che abbia deciso di restare in campo perchè il paese è ancora pieno di "comunisti" e soprattutto di "agenti della Tributaria"?    Ai posteri l'ardua sentenza!

TI POTREBBE INTERESSARE: ANSA http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2011/11/27/visualizza_new.html_13120973.html

Ciao a tutti!

Work in progress ...